Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2016-06-19
Conclusione dell’Anno Pastorale

Assemblea di Venerdì 17 giugno 2016 ore 21 in Cattedrale
UNA STRADA IN COMUNIONE

Che cosa in quest'anno ha accompagnato la mia fede? Le persone presenti all’incontro di Venerdì 17 giugno 2016 si sentono convocate non per tirare le somme dell'azienda parrocchiale, ma per aiutarsi insieme a riconoscere il dono di Dio. Ci riuniamo dietro l’altare, nella zona del presbiterio accanto alla ‘cattedra’ del vescovo e sotto l’immagine della Madonna Assunta, così come nella Basilica di San Pietro mercoledì 15 giugno noi pellegrini della Diocesi siamo stati accanto alla Cattedra di S.Pietro e sotto l’immagine dello Spirito Santo.
Nel tempo del Giubileo della Misericordia, risaltano in modo più vivo i segni liturgici. La vita cristiana è ritmata dallo scorrere dell'anno liturgico: Dio ci educa con la grazia di Cristo e in continuo paragone con la vita di Lui, che ci viene ripresentata e nella quale camminiamo.

Introducendo l’incontro, vengono presentate le parole di San Cipriano nell’Ufficio di Lettura di oggi: “Il sacrifico più grande da offrire a Dio è la nostra pace e la fraterna concordia e il popolo radunato dall’unità del Padre e de l Figlio e dello Spirito Santo” Siamo noi questo popolo, oggi qui riunito, l’altro giorno a Roma insieme con settecento cristiani, con il vescovo e una ventina di sacerdoti.
Il criterio è quello dell’appartenenza, e anche della reciproca appartenenza, della comunione: “Quello che è mio è tuo, e quello che è tuo è mio”.

Le risposte dei presenti affiorano personali e sincere.
- Il Giubileo e le ripetute celebrazioni mi hanno fatto fare il cammino della misericordia, aprendomi al mistero di Cristo e della sua presenza nella Chiesa.
- E’ stato importante per questo incontro – come per tutti gli incontri - l’avviso personale e non generico: così ciascuno si sente chiamato. Questo criterio apre una possibilità per tutti: ciascuno può invitare altri personalmente, via mail, sms, per contatto visivo.
- In quest'anno sono stato accompagnato dal Vangelo ricevuto ogni giorno di primo mattino. Mi toglie dalla distrazione e dall'indifferenza e mi apre al senso della giornata.
- Voglio rilevare l'aiuto dell'incontro quindicinale del mercoledì, che ha cominciato a segnare una strada stabile per un certo gruppo di persone, prevalentemente donne ma non solo, anche non abituali alla frequentazione della chiesa. Lo stile del dialogo e gli argomenti vitali, presentati attraverso una scheda, sono di grande aiuto.
- La grande presenza e il grande coinvolgimento delle suore. Ma guai a dire: "Ci sono le suore, fanno loro”. Condividere e inserirsi in quello che fanno le suore, dalla liturgia alla carità alla catechesi. Spesso siamo positivamente colpiti dagli ‘s-cianti’ della loro presenza e della loro azione.
- Chi insegna catechismo ai ragazzi ha bisogno di riconoscere accanto a sé in modo più reale la comunità: partecipazione, interesse, presenza, testimonianza.
- Chi ha un carisma, un interesse, una cosa viva, la propone a tutti. Non è ‘una cosa sua’ ma diventa una cosa di tutti, in modo particolare quando è vagliata insieme e rilanciata nelle proposte parrocchiali. È un dono per tutti e si può vivere in comunione, traendone ciascuno un vantaggio.
- Valorizzazione delle parole del Papa in varie circostanze. Da rimandare anche via internet.
- Ciascuno non si può considerare a posto quando ha fatto la sua parte, dentro il suo compartimento stagno, ma quando si apre ed entra in comunione con gli altri, quando considera sue le cose che gli alti vivono e fanno. Non si vive per compartimenti stagni ma per vasi comunicanti.
- Le difficoltà, le fatiche, diventano occasioni di conversione e di comunione.
- Il Signore opera tra noi. Vediamo il coinvolgimento di persone nuove per il Centro parrocchiale, per la proposta del Campo Vacanze per le Elementari, che si farà dal 30 giugno al 3 luglio a Lorenzago.
- Abbiamo notato anche che la presenza del Vescovo in cattedrale dev’essere da noi accolta e valorizzata, in quanto ci apre a una dimensione cattolica e specificamente diocesana.

A questo incontro sono presenti alcune persone non abituali. Un uomo in particolare ringrazia per l’occasione del Pellegrinaggio del Giubileo e si dice all’inizio di una nuova esperienza in questa comunità parrocchiale.
Una coppia di villeggianti a Sottomarina: lei ha una sorella monaca Suor ‘Lucia, che da Vitorchiano vive oggi in un nuovo monastero nei pressi di Praga. Sarà un’occasione per andarci, anche dopo l'invito del sacerdote gesuita che ha concelebrato con noi domenica scorsa?

In seconda battuta, viene presentato brevemente il tempo dell'estate, in particolare la festa della Madonna Assunta, con alcune iniziative di venerdì in venerdì, a partire dal
- 29 luglio: Silvia Spagnoli presenterà la sua straordinaria testimonianza
- 5 agosto: verrà presentata la memoria dei 300 anni della Madonna dell'Apparizione, con flash di storia generale, la storia dell’Apparizione e brani musicali con il Coro Bellemo e il Coro di Borgo S.Giovanni
- 12 agosto preghiera in Cattedrale
- Cena condivisa sabato 13 o domenica 14 agosto in Centro Parrocchiale
- Celebrazione dell’Eucaristia con il Vescovo Lunedì 15 agosto ore 10,15

- Si terrà aperta la Cattedrale il Venerdì dalle 21 alle 22 (se non oltre…), riprendendo l’esperienza dell’anno scorso. L’adorazione eucaristica può rimanere la base, con l’inserimento di altre forme di preghiera e di parola di Dio.
- Un suggerimento semplice: il Mercoledì, giorno in cui si celebra anche alle ore 10 e avviene l’accoglienza nel punto carità dell’Ufficio parrocchiale, ci si può dare appuntamento alle ore 12 in Cattedrale per la preghiera dell’Angelus. E’ un richiamo all’Angelus anche per gli altri giorni.

- Nei giorni coincidenti con la Sagra del Pesce, sarà aperta in Chiesetta S.Martino la Pesca di Beneficenza, con la partecipazione di tutti coloro che vorranno collaborare.
Buon cammino, in comunione!!!
Don Angelo
18 giugno 2016


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2019 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it