Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2012-10-28
Domenica 28 Ottobre 2012 - XXX anno B
Introduzione del sacerdote
Il cieco Bartimeo grida a Gesù e lo vuole incontrare. Anche noi, con insistenza e fiducia ci rivolgiamo a Gesù in questa celebrazione eucaristica. Chiediamo per noi e per tutti gli uomini la grazia della luce della fede.
 
1.    Signore Gesù, ascolta il nostro grido, donaci la luce degli occhi e del cuore, perché possiamo riconoscerti come Dio e Salvatore e seguirti come il cieco guarito,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
2.    A conclusione del Sinodo sulla Nuova Evangelizzazione, preghiamo per il Papa Benedetto, per tutti i vescovi e il nostro vescovo Adriano, per i sacerdoti e per tutti coloro che annunciano il Vangelo di Cristo: portino al mondo la luce di Cristo,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
3.    Ti preghiamo o Signore per l’Europa e per la nostra nazione: dona rispetto e dialogo a chi ci governa e a chi guida l’opinione pubblica. Ti preghiamo per le persone malate e in difficoltà, in particolare per i non vedenti;
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
4. Ti presentiamo o Signore la nostra comunità, le famiglie e i giovani, rinnova il nostro desiderio di te, aperti nel cuore e nelle opere per accogliere la tua iniziativa,  
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
Conclusione del celebrante
Signore Gesù, come hai ascoltato il grido del cieco, così accogli la preghiera del tuo popolo.
 
Spunto per l’omelia
Il grido del cieco è il nostro. E’ il primo passo verso la salvezza. E’ strano che dapprima la folla dei discepoli gli si oppone: grande è la responsabilità delle nostre comunità, di singoli e famiglie, nel non impedire ma favorire il bisogno e la ricerca di Cristo. Gesù riprende lui stesso l’iniziativa. La fede guarisce Gesù. Ecco, una fede che guarisca il cuore e chiarisca gli occhi: di questo abbiamo bisogno, per noi e per il mondo.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it