Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2017-03-26
IV Domenica di Quaresima - 26 marzo 2017
Introduzione del celebrante
Con la fiducia del cieco nato ci avviciniamo al Signore Gesù e gli domandiamo la sua luce e la sua vita.
 
1.    Signore Gesù, luce per ogni uomo, donaci la fede del cieco nato per riconoscerti in questa Eucaristia e accogliere il tuo Santo Spirito
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
2.    Signore Gesù, per quanti ci aprono la strada all’incontro con te: i  nostri pastori e tanti cristiani. Sostieni e rinnova l’opera della tua Chiesa nel mondo, donandoci nuove vocazioni al sacerdozio e alla missione
Noi Ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
3.    Signore, tu non guardi alle apparenze ma al cuore dell’uomo: illumina le scelte dei potenti della terra, perché percorrano le vie della verità e della pace.
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
4.    Ti affidiamo le nuove generazioni o Signore, perché si aprano al dono della fede e della speranza, accogliendo con responsabilità il compito che tu affidi,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
Conclusione del celebrante
O Signore Ti affidiamo le nostre speranze e tutte le nostre necessità. La tua grazia le porti a compimento con l’intercessione di Maria Ausiliatrice e Assunta in cielo. Per Cristo nostro Signore.
 
Spunto della Domenica
Il cieco incontra Gesù e ci vede fino a riconoscere e accogliere Gesù come Figlio e Salvatore.
Siamo salvati da un incontro. Domandiamo la semplicità di cuore per non rimanere estranei o opposti - come è accaduto agli inquisitori del cieco nato - a Colui che ci incontra oggi. In un mondo confuso, nebbioso, che non crede a niente per credere a tutto, che fa del dubbio e della contrapposizione la regola di vita e dei rapporti, e rimane incerto e liquido su tutto, è una grazia incontrare Gesù, luce e vita; è una grazia incontrarlo nella Chiesa, e nella testimonianza di persone vive.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it