Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2018-03-16
* Venerdì di Quaresima
Astinenza dalle carni
* ore 15 Chiesa S.Pieretto, Coroncina della Misericordia
* ore 17,30 Via Crucis, Cattedrale
* ore 18 S.Messa, Cattedrale
* ore 20,45, a dieci anni dalla morte di Chiara Lubich, Pinac

Venerdì 16 marzo 2018 Santi Ilario e Taziano, martiri ad Aquileia 284

Vangelo secondo Giovanni 7,1-2.10.25-30
In quel tempo, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo. Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. Quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto. Alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono nulla. I capi hanno forse riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia». Gesù allora, mentre insegnava nel tempio, esclamò: «Certo, voi mi conoscete e sapete di dove sono. Eppure non sono venuto da me stesso, ma chi mi ha mandato è veritiero, e voi non lo conoscete. Io lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato». Cercavano allora di arrestarlo, ma nessuno riuscì a mettere le mani su di lui, perché non era ancora giunta la sua ora.

OLTRE L'ORIZZONTE
La regione della Giudea diventa ben presto un luogo pericoloso per Gesù, che vi si reca in occasione di varie feste, pur tentando di rimanere nascosto. Viene tuttavia riconosciuto, ma non si alza il velo sulla sua identità. Per riconoscere veramente Gesù occorre risalire oltre la sua origine umana, altrimenti continuerà a sfuggire dalle nostre mani e dal nostro cuore. Non dobbiamo rimanere bloccati sotto un cielo chiuso. L'orizzonte del divino si spalanca oltre il confine intravvisto dagli occhi.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it