Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2013-03-10
Domenica Quarta di Quaresima - 10 Marzo 2013
Introduzione del celebrante
Dopo avere ascoltato il Vangelo del Padre misericordioso verso il figlio, domandiamo la stessa misericordia per noi e per tutti.

1.    Signore Gesù, con la tua stessa vita ci hai mostrato e narrato la misericordia del Padre, ti ringraziamo per il tuo perdono nel Sacramento della confessione. Donaci sincerità e umiltà,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

2.    Concedi o Signore saggezza e unità ai cardinali che dovranno eleggere il nuovo Papa. Ti affidiamo la Tua Chiesa, perché possa testimoniare nel mondo la tua presenza che salva,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

3.    Ti preghiamo o Signore per tutte le famiglie, ti affidiamo i figli più piccoli e quelli più grandi e tutta la nostra gioventù, perché trovi la via che conduce a te, Padre paziente e misericordioso,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

4.    Ti preghiamo o Signore per la nostra diocesi e la nostra parrocchia; il cammino della Quaresima ci apra il cuore all’amore verso di te e alla comunione fraterna,  
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
O Signore, veniamo a te poveri e fiduciosi, come peccatori affidàti alla tua misericordia. Gardaci come Padre buono.

Spunto per la domenica
Il Vangelo del ‘figlio prodigo’ o del padre misericordioso’ descrive la situazione dell’uomo di oggi, anche la situazione di ciascuno di noi: abbiamo ricevuto il dono di Dio, ce ne facciamo padroni e lo disperdiamo allontanandoci da Lui, nella pretesa della nostra autosufficienza.  
Il figlio traviato ascolta il grido del suo cuore e esprime un giudizio sincero sulla sua stessa esperienza: questa lealtà verso se stesso gli permette di riprendere la strada che lo conduce al Padre.
E’ un ritorno a casa che diventa una festa, come anche descrive in modo bello e sereno la prima lettura. Veniamo riconciliati con Dio, e diventiamo creature nuove (II Lett), come nemmeno immaginavamo.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it