Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2018-04-07
Ieri è stato un dono imprevisto e bellissimo. Gesù ci supera sempre. Grazie alle tante persone che hanno condiviso il Grazie al Signore per i miei 54 anni di ordinazione sacerdotale, partecipando alla Messa o in altro modo. La Pasqua continua!! Don A
7 aprile 2018 Sabato della Settimana di Pasqua

Vangelo secondo Marco 16,9-15
Risorto al mattino, il primo giorno dopo il sabato, Gesù apparve prima a Maria di Màgdala, dalla quale aveva scacciato sette demòni. Questa andò ad annunciarlo a quanti erano stati con lui ed erano in lutto e in pianto. Ma essi, udito che era vivo e che era stato visto da lei, non credettero. Dopo questo, apparve sotto altro aspetto a due di loro, mentre erano in cammino verso la campagna. Anch’essi ritornarono ad annunciarlo agli altri; ma non credettero neppure a loro. Alla fine apparve anche agli Undici, mentre erano a tavola, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risorto. E disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura».
LA TESTIMONIANZA DELLA FEDE
Marco ci conduce alla fine del suo Vangelo sottolineando l’incertezza e la difficoltà della fede dei discepoli del Signore. Gesù stesso rimprovera gli ‘Undici’ ‘perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risorto’. Questa notazione vale per tutto il tempo che segue, e quindi per noi che non abbiamo visto Cristo risorto, ma partecipiamo all’annuncio di chi lo ha visto e udito. La fede in Gesù si comunica per testimonianza e, una volta accolta, trova conferma nella proprie esperienza personale.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it