Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2018-05-15
Continua il Maggio mariano in questa settimana che ci conduce alla Pentecoste, invocando lo Spirito Santo. Stasera ore 20.45 ripartiamo dalla riva di Fondamenta San Francesco e andiamo in zona Cavanis. Ciao!!

Martedì 15 maggio 2018 Sant’Isidoro agricoltore, Madrid 1080-1130

Vangelo secondo Giovanni 17,1-11
In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi al cielo, disse: «Padre, è venuta l’ora: glorifica il Figlio tuo perché il Figlio glorifichi te. Tu gli hai dato potere su ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato. Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo. Io ti ho glorificato sulla terra, compiendo l’opera che mi hai dato da fare. E ora, Padre, glorificami davanti a te con quella gloria che io avevo presso di te prima che il mondo fosse. Ho manifestato il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e li hai dati a me, ed essi hanno osservato la tua parola. Ora essi sanno che tutte le cose che mi hai dato vengono da te, perché le parole che hai dato a me io le ho date a loro. Essi le hanno accolte e sanno veramente che sono uscito da te e hanno creduto che tu mi hai mandato. Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che tu mi hai dato, perché sono tuoi. Tutte le cose mie sono tue, e le tue sono mie, e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te».

VENGO A TE
Tra l’Ascensione e la Pentecoste la liturgia ci offre le parole di Gesù agli apostoli nell’ultima Cena. Gesù si pone di fronte al Padre e di fronte ai discepoli, divenuti così profondamente amici e partecipi del suo destino. Essi sono diventati depositari del ‘nome’ del Padre e di tutto ciò che il Padre ha donato al Figlio affinché lo comunichi al mondo. Mentre si consegna al Padre, Gesù si consegna ai suoi: in essi continuerà la sua azione tra gli uomini.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it