Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2018-06-27
Mercoledì 27 giugno 2019, San Cirillo d’Alessandria, vescovo e dottore della Chiesa 378-444

Vangelo secondo Matteo 7,15-20
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dagli spini, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li riconoscerete».

I FRUTTI DELL’ALBERO
Gesù parla con il suo linguaggio efficace, pronunciando parole di grande sapienza che continuano a venire usate correntemente come aforismi. Gesù parla di se stesso e della sua opera, sia per quanto riguarda la diffusione del suo Regno nel mondo, sia per quanto riguarda la sua presenza nel cuore e nella vita di ogni uomo. Ascoltando quello che Lui dice, si rinnova il desiderio di stare attaccati all’albero che Lui stesso è, per portare buon frutto.


Indietro
     © 2021 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it