Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2014-10-04
Muoversi al Centro
“Cosa fa la pastorale delle nostre diocesi e delle nostre parrocchie? Rende visibile l’essenziale, cioè Gesù Cristo.” Nero su bianco, lo scrive il nuovo documento dei vescovi che imposta la catechesi dei ragazzi e non solo. L’essenziale: quando intraprendi un viaggio devi sapere dove vai e perché; quando fai il viaggio della vita, devi sapere anche nelle piccole tappe quotidiane perché vivi e dove ti conducono le tue azioni. Il richiamo all’essenziale è continuo negli interventi di Papa Francesco, e proviene dal cuore dei Papi che hanno guidato la Chiesa negli ultimi decenni e che abbiamo conosciuto e amato. Non si è al mondo per altro e la Chiesa non vive per altro scopo, se non rendere visibile l’essenziale, Gesù Cristo. Bene! Si fa presto a proclamarlo, e a scriverlo con le parole. Quando si esce di casa la mattina, portando i figli a scuola e andando al lavoro, ti sfido a tenere la barra dritta, ricordandoti sempre lo scopo di quel che fai, di fronte a persone e circostanze, situazioni previste e sorprese, di fronte a tutto il bene e tutto il male della giornata. Dovrai tornare al desiderio vivo del cuore, ringraziando di avere attorno persone che, mentre tu dimentichi e ti distrai, continuano a tenere lo sguardo fisso su Gesù. E’ con questa tensione e questo desiderio, telefonata dopo telefonata, che sono stati invitati ragazzi e genitori per il nuovo inizio del cammino verso Gesù. Sono arrivati alla Messa festiva anticipandone di buona pezza l’orario: saluto, sorriso, come porta aperta che introduce alla Messa, al punto centrale della vita cristiana. Il No svogliato dopo l’enorme dispersione dell’estate si tramuterà nel Sì del catechismo per i figli e si aprirà a una domanda sulla vita? Che cosa cerco? Che cosa serve e che cosa basta per vivere? Non la formalità degli incontri, ma la mossa perché ciascuno incontri Gesù. Anzi, perché insieme ‘incontriamo’, come dichiara il titolo del documento citato. Si incontra insieme, nella comunità della Chiesa, fatta di questa gente: ragazzi, genitori, catechiste, prete, suore e tutto il variegato popolo di Dio. Cominciamo dalla sorgente, tutti insieme davanti al Battistero; sentiamo lo scorrere dell’acqua, ascoltiamo le parole del sacramento pronunciate da un papà, guardiamo la raffigurazione del Battesimo di Gesù proclamato figlio di Dio. Ritroviamo le virtù della fede, speranza, carità, splendidamente raffigurate nelle statue che adornano il grande battistero barocco. Ripartiamo insieme e Gesù cammina con noi come con i discepoli di Emmaus. Ci precede verso il Centro dove spezza il pane e si svela ai nostri occhi.

Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2019 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it