Home    |   Contatti                        
Home Page   |   La Cattedrale   |   Visita virtuale   |   L'organo   |   Consiglio Pastorale Parrocchiale   |   Galleria Foto   |   Dove siamo  

 

2014-10-12
Domenica 28.a ordinaria anno A - 12 Ottobre 2014
Introduzione del celebrante
Il Signore ci chiama e ci raduna in questo convito eucaristico: con fiducia ci rivolgiamo a Lui.
 
1.    Signore, tu ci hai invitato come alle nozze di un principe. Donaci la grazia di rispondere, per godere dell’incontro con te in questa Eucaristia,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
2.    Assisti con il tuo Santo Spirito, o Signore, tutti i convocati al Sinodo per la famiglia. Possano annunciare e testimoniare al mondo la bellezza e la gioia dell’amore accolto e donato,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
3.    Per tutti i missionari - sacerdoti, religiosi, laici, famiglie - che vivono ed operano in tanti paesi; perché a tutti gli uomini, anche ai più poveri e ai più lontani, arrivi l’annuncio di Cristo Salvatore,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
4.    O Signore, dona pensieri e decisioni di pace ai governanti delle nazioni e a quanti hanno potere; concedi ai popoli libertà e giustizia,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE
 
Conclusione del celebrante
O Signore Gesù, siamo contenti di stare con te in questa eucaristia. Donaci in questa settimana la gioia di condividere il tuo dono con i nostri fratelli.
 
Spunto della domenica
Sul filo di una nuova parabola, Gesù insiste con gli inviti. Egli non solo attende la nostra iniziativa, ma la provoca. Egli ci chiama a una festa: la festa della vita, della fede, la festa di nozze del suo Figlio Gesù che ci ama e ci dona se stesso, come uno sposo alla sposa. Rifiutare questo invito è perdere il meglio della vita. Chiusi nel nostro orticello, non troviamo risposta alle esigenze profonde del cuore. Ci è stata data una veste nuova, quella di figli di Dio, fin dal battesimo: camminiamo vestiti, anzi sopravestiti di Cristo. Sapendo di essere chiamati e invitati, viviamo con fiducia e fortezza anche dentro i drammi della vita, lieti di condividere la fede dentro il mondo con una famiglia di fratelli.


Indietro

LA TRAVERSATA

la vita non è una traversata solitaria…

     © 2018 Cattedrale Santa Maria Assunta di Chioggia - Comunità parrocchiale della Cattedrale - Rione Duomo, 77 - 30015 Chioggia - www.cattedralechioggia.it